Dall'Italia  Tue, 17 May 2022 21:15 La madre di Leon che ha ucciso il patrigno col veleno nella pasta: «Gli occhi cattivi di mio figlio non riesco a dimenticarli» - La madre di Leon che ha ucciso il patrigno col veleno nella pasta: «Gli occhi cattivi di mio figlio non riesco a dimenticarli» La donna ha raccontato su Rai Uno cosa successe il 15 aprile del 2021 nella casa di Ceretolo a Casalecchio di Reno - LaPresse/AP    Tue, 17 May 2022 20:03 Vertice centrodestra, Berlusconi: «Solo un pazzo manderebbe all'aria coalizione» - Vertice centrodestra, Berlusconi: «Solo un pazzo manderebbe all'aria coalizione» Il Cavaliere ha parlato al termine dell'incontro ad Arcore con Salvini e Meloni - LaPresse/AP    Tue, 17 May 2022 19:59 Di Maio: "Ue sia più coraggiosa su tetto al prezzo del gas" - Di Maio: "Ue sia più coraggiosa su tetto al prezzo del gas" Lo ha detto al Techagriculture, meeting Italia-Israele focalizzato sull'innovazione in agricoltura - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Tue, 17 May 2022 19:50 Ucraina, Conte: "Serve svolta per il cessate il fuoco altrimenti guerra durerà " - Ucraina, Conte: "Serve svolta per il cessate il fuoco altrimenti guerra durerà " Così il presidente del Movimento 5 Stelle - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Tue, 17 May 2022 16:40 Milan, i cori e gli sfottò di Salvini: il tifo scatenato sugli spalti a San Siro - Milan, i cori e gli sfottò di Salvini: il tifo scatenato sugli spalti a San Siro Il leader della Lega è un appassionato tifoso rossonero e allo stadio non si risparmia - Corriere Tv    Tue, 17 May 2022 16:18 Manfredonia, auto prende fuoco per strada e va a schiantarsi contro un palo - Manfredonia, auto prende fuoco per strada e va a schiantarsi contro un palo Il conducente è riuscito a mettersi in salvo - Corriere Tv    Tue, 17 May 2022 15:34 Stromboli, l'impressionante esplosione del 13 maggio in un video dell'Ingv - Stromboli, l'impressionante esplosione del 13 maggio in un video dell’Ingv Le eccezionali immagini del vulcano delle isole Eolie - CorriereTV    Tue, 17 May 2022 13:32 Ucraina, Berlusconi: «Anche l'Italia è in guerra perché manda armi» - Ucraina, Berlusconi: «Anche l’Italia è in guerra perché manda armi» Il leader di Forza Italia interviene a un evento a Treviglio, in provincia di Bergamo - LaPresse/AP    Tue, 17 May 2022 10:11 Papa Francesco e il suo ginocchio malato: «Mi servirebbe un po' di tequila» - Papa Francesco e il suo ginocchio malato: «Mi servirebbe un po’ di tequila» La battuta del Pontefice domenica 15 maggio in piazza San Pietro - Corriere Tv    Mon, 16 May 2022 14:52 La magia dell'eclissi lunare sopra il cielo di Firenze - La magia dell’eclissi lunare sopra il cielo di Firenze Le immagini riprese alle ore 5.29 della mattina - Corriere Tv    Mon, 16 May 2022 10:50 La vittima di Gaslighting e i furti in casa: un video incastra il compagno - La vittima di Gaslighting e i furti in casa: un video incastra il compagno La donna ha raccontato: «Mi capitava di tutto, voleva rendermi insicura per dimostrare che dipendevo da lui» - Corriere Tv    Mon, 16 May 2022 00:47 Afragola, sullo scooter con una Vespa in braccio: «Cose da pazzi» - Afragola, sullo scooter con una Vespa in braccio: «Cose da pazzi» Il video postato su Facebook dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli - LaPresse/AP    Sun, 15 May 2022 23:42 Vicenza - Cosenza, in un video insulti razzisti di un ultrà veneto ai tifosi rivali - Vicenza - Cosenza, in un video insulti razzisti di un ultrà veneto ai tifosi rivali Polemiche e interrogazioni - Corriere Tv    Sat, 14 May 2022 22:17 Perugia, ragazzina aggredita con calci e pugni da un gruppo di coetanee - Perugia, ragazzina aggredita con calci e pugni da un gruppo di coetanee Episodio di bullismo ripreso dai cellulari e pubblicato, la 14enne finisce in ospedale - LaPresse/AP    Sat, 14 May 2022 21:49 «Io accoltellato sui Navigli, mi ha salvato la vita un ragazzo di colore. Vorrei abbracciarlo» - «Io accoltellato sui Navigli, mi ha salvato la vita un ragazzo di colore. Vorrei abbracciarlo» L’appello di Matteo, giovane assistente universitario a Lipsia, aggredito nella notte tra giovedì e venerdì fuori da un locale sui Navigli, a Milano - Corriere Tv    
Artemisium News
08/01/2022
RICORDANDO NARDINO
di Mario De Capraris

Nardino l’ho conosciuto pochi anni fa, nel 2009. E non ci saremmo mai conosciuti se non fosse stato per un fatto: mi ero accorto di quanto la memoria dei posteri fosse labile. A questo punto uno si chiederà: che c’entra Nardino con la memoria dei posteri? Mi spiego. La cosa riguarda mio zio Peppino, di cui ho già ampiamente parlato in altre occasioni, morto nella guerra del 15/18: nelle mie sporadiche capatine al paese mi ero reso conto che ciò che zio temeva negli ultimi giorni della sua vita – di essere dimenticato – si stava puntualmente verificando, a cominciare dal suo ritratto e la sua sciabola, appesi al muro della ex scuola elementare di fianco alla chiesa delle Grazie, spariti perché il fabbricato era stato trasformato in albergo, per finire alla scritta “Piazzale Giuseppe De Capraris” sulla piazzetta a lui dedicata (sotto La Portanova) parzialmente coperta da un tubo di scarico, oppure ancora al fatto che nessuno conoscesse nemmeno di nome chi fosse quel giovane di 25 anni morto per la patria. Così quando casualmente seppi che c’era un sito “Santagatesi nel mondo” pensai che forse avevo trovato il posto giusto per rinverdire la memoria di mio zio possibilmente per mezzo di un video. Perciò un giorno mi apprestai a bussare alla porta del signor Capano. Mentre salivo le scale pensavo che dovevo prepararmi a un possibile rifiuto. Quale interesse poteva suscitare nei compaesani sparsi nel mondo sapere di uno fra i tanti che erano morti in una guerra di cento anni prima? Io non sapevo chi aveva raccolto l’invocazione fatta da Giuseppe prima di morire nell’ospedaletto da campo vicino all’inferno carsico del Monte San Michele “Non dimenticatemi” ed ero deciso a soddisfare quell’ultimo desiderio, ma sarei stato aiutato da una persona che mi apprestavo appena allora a conoscere? Questi ed altri pensieri mi accompagnarono fino a che bussai alla porta. Ma quando si affacciò Nardino col viso sorridente e gioviale come se ci fossimo sempre conosciuti ebbi la certezza che mi avrebbe accontentato. Intanto ecco che, entrato in casa – siccome entrare in qualsiasi casa di Sant’Agata è come entrare in quella che una volta era casa mia, in via Madonna delle Grazie – ecco che, il cuore gonfio di commozione, mi sentii come se finalmente fossi tornato in famiglia. E mentre l’amico andava parlando in dialetto – il bellissimo adorato dialetto – prendemmo accordi per girare il filmato. (Sarei tornato altre volte negli anni ad incontrare Nardino mentre lo trovavo indaffarato al computer e intanto lasciava che curiosassi divertito sugli oggetti del suo studio, oggetti vintage di cui aveva sempre qualcosa da raccontarmi. Com’era bello ritrovarsi ogni tanto. E’ straordinario come basta essere dello stesso paese e parlare lo stesso dialetto perché l’amicizia più semplice possa trasformarsi in una grande compagnia.) Quel giorno prima che mi congedassi Nardino mi invitò a scrivere qualcosa su “Santagatesi nel Mondo”. Al che dissi:“Ma non saprei cosa scrivere”. E lui: “Invece, se ci pensi, troverai abbastanza da raccontare” come se conoscesse i suoi polli e aveva capito che, come tanti, non vedevo l’ora di condividere con i compaesani i ricordi d’infanzia, di parlare degli usi e costumi di una volta, la partenza dal paese, la lontananza, il ritorno, parlare dei poeti santagatesi che più degli altri hanno sentito il legame con la propria terra.Altrettanta disponibilità l’avrei ricevuta anche da Samantha Berardino che col suo prezioso intervento avrebbe reso possibile la realizzazione del video. Per sopraggiunti motivi personali avrei rimandato le riprese per alcuni mesi, l’estate era finita e c’era il timore che sarebbe stato difficile filmare con il cambiamento delle condizioni climatiche. Ma ad ottobre si procedette. Dei nuvoloni neri minacciavano di far saltare la bella giornata che poi risultò l’ultima con il tempo bello. Il sole ogni tanto ricompariva e il filmato assunse una luce particolare, specialmente quando andammo a riprendere sotto il Monte della Croce. Tempo dopo mi sarei ricreduto sul fatto che mio zio Giuseppe tendeva ad essere dimenticato. Mi successe un fatto curioso: un giorno dei primi di novembre a Sant’Agata stavo venendo giù dal Castello e arrivavo alla piazza dove nel frattempo stavano celebrando una funzione religiosa. C’era la banda, una piccola folla radunata, quando a un certo punto sento qualcosa per cui stento a credere alle mie orecchie: dalla folla sento una voce che dice: “Capitano Giuseppe De Capraris”. E un coro rispose “Presente”. Si stava celebrando una messa per i caduti delle guerre e ne stavano declamando i nomi. Dunque mio zio non era stato dimenticato. Nessuno era stato dimenticato. Era una scena commovente. Avevo dubitato dei miei compaesani e invece eccome se si ricordavano di Giuseppe. Quel giorno sentii un affetto per tutti quelli che erano ad assistere e rispondevano “Presente”.
Facebook Twitter Google+
Autorizzazione del Tribunale di Foggia n.20 del 20 settembre 2006
Direttore Responsabile Samantha Berardino



Quotidiano di Video Informazione on-line. Direttore Responsabile: Samantha Berardino
Reg.Trib. di Foggia n.20 del 20 settembre 2006. Tutti i diritti sono riservati.
Direzione e Redazione: Via G.Garibaldi, 44 - 71028 Sant'Agata di Puglia (FG) Tel. +39 0881 984319 - +39 368 7216910
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni: Leonardo Capano redazione@santagatesinelmondo.it

Tutto il materiale presente in questo sito è strettamente riservato - è vietato l'utilizzo dei contenuti del sito senza l'autorizzazione dei gestori. Privacy Policy | Cookie Policy