Dall'Italia  Thu, 18 Apr 2019 22:48 Greta Thunberg in Italia: «Io e il Papa in lotta per il clima» - Greta Thunberg in Italia: «Io e il Papa in lotta per il clima» L’intervista alla giovane attivista svedese che ha incontrato il Pontefice: «La scuola non fa abbastanza per il clima» - Corriere Tv    Thu, 18 Apr 2019 21:43 Def, Tria: "Non ci saranno manovre correttive, rispetteremo quanto detto a commissione UE" - Def, Tria: "Non ci saranno manovre correttive, rispetteremo quanto detto a commissione UE" L'intervento del ministro dell'Economia alla Camera - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 20:34 Sanità, Grillo: "Approvato dl speciale per la Calabria" - Sanità, Grillo: "Approvato dl speciale per la Calabria" La ministra dopo il CdM: "Risponde a una situazione emergenziale" - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 20:31 Siri indagato, Conte: «Gli parlerò e valuteremo» - Siri indagato, Conte: «Gli parlerò e valuteremo» Le parole del premier da Reggio Calabria al termine del Consiglio dei Ministri - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 17:08 Quando Armando Siri cantava (vincendo a Radio Uno) «Perdere l'amore» - Quando Armando Siri cantava (vincendo a Radio Uno) «Perdere l’amore» Due mesi fa l’esibizione sul palco di «Sanremo da Pecora» del sottosegretario indagato per corruzione - Corriere Tv    Thu, 18 Apr 2019 16:48 Siri indagato, divergenze nel Governo, Di Maio: "Si dimetta" Salvini: "Puo' restare" - Siri indagato, divergenze nel Governo, Di Maio: "Si dimetta" Salvini: "Puo' restare" Tensioni nella maggioranza - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 15:38 Salvini: «Siri non deve dimettersi, il M5s ha difeso Raggi per due anni» - Salvini: «Siri non deve dimettersi, il M5s ha difeso Raggi per due anni» Le parole del Ministro dell’Interno - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 15:35 Greta va all'attacco in Senato: «Ci guardate e non capite, badate solo a voi stessi» - Greta va all’attacco in Senato: «Ci guardate e non capite, badate solo a voi stessi» La giovane attivista svedese porta le sue idee a Palazzo Madama e dice: «È arrivato il tempo di cambiare» - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 15:03 Umbria, Di Maio: «Il Pd ha usato la sanità come un bancomat» - Umbria, Di Maio: «Il Pd ha usato la sanità come un bancomat» Il ministro aggiunge: «Noi pronti sei mesi fa, ma non riusciamo a raggiungere accordo con la Lega» - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 14:40 Greta al Senato: «Ci avete mentito e ci avete rubato il futuro» - Greta al Senato: «Ci avete mentito e ci avete rubato il futuro» Le parole della giovane attivista svedese - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 14:38 Iva, Di Maio: «Non aumenterà, spero Tria si sia frainteso» - Iva, Di Maio: «Non aumenterà, spero Tria si sia frainteso» Il ministro e vicepremier a margine dell'assemblea di Unioncamere - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 14:33 Sblocca Cantieri, Di Maio: «È pronto, oggi lo sigilliamo» - Sblocca Cantieri, Di Maio: «È pronto, oggi lo sigilliamo» Così il vicepremier Luigi Di Maio a margine dell'assemblea di Unioncamere - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 13:41 Mattia: «Spero di non dover andare via dall'Italia» - Mattia: «Spero di non dover andare via dall’Italia» Mattia ha madre ecuadoriana e il padre italiano. Il mondo nel sangue, eppure ha paura di dover emigrare, di dover lasciare il Piemonte, la terra. Sente parlare di crisi e l’unica cosa che vuole è non lasciare l’Italia, non essere costretto a farsi una vita lontano. - Corriere Tv    Thu, 18 Apr 2019 13:26 Di Maio: "Iva non aumentera', spero che Tria sia stato frainteso" - Di Maio: "Iva non aumentera', spero che Tria sia stato frainteso" Le parole del vice-premier - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 13:25 Di Maio: "Siri? Se fatti sono questi si dimetta" - Di Maio: "Siri? Se fatti sono questi si dimetta" Le parole del vice-premier - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    
Artemisium News
06/04/2019
IEMMELLO GOL VITTORIA E 3 PUNTI PESANTI
Il Re entra nella ripresa e liquida lo Spezia, riaprendo i giochi in zona playout.
di Lino Mongiello
 

Foggia, 6 aprile 2019.

Mancano 6’ più recupero alla fine di Foggia – Spezia e i rossoneri pur lottando con il coltello tra i denti non riescono ad aver la meglio sull’ostica avversaria capitanata dall’amato ex Pasquale Marino. All’improvviso Gerbo, uno tra i migliori assieme a Zambelli, inventa un cross che scavalca la difesa dei “bianchi” e consente a Iemmello di spingere la sfera in rete. Il Re, che per un breve periodo vestì la maglia dello Spezia, esulta con i compagni e il boato dei diecimila presenti allo Zaccheria,  riecheggia a distanza. E’ il gol che deciderà il match tra le due compagini. Il Foggia col successo rivede la “B”. Mentre lo Spezia dà un freno alle sue ambizioni playoff. Vince il Foggia perché ci ha creduto dall’inizio alla fine, senza mai mollare un centimetro, spronato dal suo pubblico che, per tutta la settimana, è stato vicino ad Agnelli e compagni. A Foggia si vive di pane e pallone e sarebbe davvero una iattura perdere la cadetteria dopo averla riconquistata dopo ben 19 anni. Non è stato un bel match, soprattutto nella prima frazione. Le due contendenti, molto tirate e poco propositive, hanno badato esclusivamente a non prenderle. Il Foggia, privo della regia di Greco, ha trovato in capitan Agnelli un valido sostituto mentre Gerbo e Zambelli hanno macinato chilometri su chilometri, assicurando spinta e copertura. A giovarne è stata sicuramente l’impeccabile difesa,  diretta con maestria da Billong e Ranieri. E quando lo Spezia ha provato a far male, ci ha pensato Leali, il supereroe a guardia della porta rossonera. L’intervento sul tiro di Bartolomei vale almeno quanto il gol di Iemmello. Se proprio si dovesse fare un appunto alla squadra diretta da Mister Grassadonia, il reparto avanzato andrebbe sotto accusa. Davvero inconsistente nella prima frazione. Solo negli ultimi 60 secondi un calcio di punizione di Kragl ha fatto sporcare i guanti a Lamanna. E sul conseguente calcio d’angolo Mazzeo non è arrivato puntuale all’appuntamento con la palla. Nella ripresa il Foggia è tornato in campo molto più deciso e volenteroso. Voleva i tre punti e se li è presi. Subito in avvio Deli (2’) ha divorato una grandissima occasione spedendo debolmente tra le braccia di Lamanna. Poi, il gran lavoro ai fianchi di Zambelli e Kragl sulle corsie esterne non ha più prodotto grandi e favorevoli azioni ma ha convinto i ragazzi che credendoci fino in fondo il gol potesse arrivare. Ovviamente si è corso qualche rischio in più. Ma diversamente non si poteva fare. E Leali, da gran portiere, ha evitato la capitolazione sul gran tiro a colpo sicuro di Bartolomei (35’) deviando la sfera contro la traversa. Il gol mancato degli ospiti ha fatto capire che poteva essere la giornata buona per incassare i tre punti. Così è stato. Il gol di Iemmello ha scaciato tutti i timori del match e la paura di dover dire addio alla serie cadetta con notevole anticipo. Il Foggia c’è e lotterà fino all’ultimo respiro. E sabato prossimo, al Penzo di Venezia, dovrà ripetersi. Un successo sui lagunari, farebbe acquisire morale e consapevolezza di potersi tirar fuori dalle sabbie mobili della zona retrocessione. Forza ragazzi, avanti così.

FOGGIA – SPEZIA  1-0

RETI:  39’ st Iemmello.

FOGGIA (3-5-2): Leali 7; Martinelli 6, Billong 6.5, Ranieri 6.5; Zambelli 6.5 (37’ st Cicerelli 6), Agnelli 6.5 (20’ st Busellato 6), Gerbo 6.5, Deli 6, Kragl 6; Galano 5.5 (11’ st Iemmello 6.5), Mazzeo 5.5.  In panchina: Noppert, Loiacono, Arena, Ngawa, Chiaretti,  Boldor, Matarese.  Allenatore: Grassadonia 6.5.

SPEZIA (4-3-3): Lamanna 6.5, Vignali 6, Capradossa 6, Ligi 6, Crivello 6; Bartolomei 6.5, Ricci 5.5 (40’  st Galabinov sv), Maggiore 6 (40’ st De Francesco sv); Okereke 5.5, Gyasi 5.5 (31’ st Pierini sv), Da Cruz 5. In panchina: Manfredini, Barone, Brero, Augello, Terzi, De Col, Figoli, Suleiman, D’Eramo. Allenatore: Marino 6. 

ARBITRO: Luigi Pillitteri di Palermo 6.5
1° ass.: Gianluca Sechi di Sassari 6.5;
2° ass.: Filippo Bercigli di Valdarno 6.5;
4° uff.: Francesco Fourneau di Roma1.

NOTE: giornata primaverile con cielo sereno Terreno in buone condizioni. Spettatori 10.000 circa (una ventina  i tifosi ospiti). Ammoniti: Zambelli, Ricci, Gyasi, Maggiore, Ligi, Ranieri. Angoli: 8-4 per il Foggia. Recupero:  0'- 5'.

Nella foto il gol vittoria di Iemmello

 

Facebook Twitter Google+
Autorizzazione del Tribunale di Foggia n.20 del 20 settembre 2006
Direttore Responsabile Samantha Berardino



Quotidiano di Video Informazione on-line. Direttore Responsabile: Samantha Berardino
Reg.Trib. di Foggia n.20 del 20 settembre 2006. Tutti i diritti sono riservati.
Direzione e Redazione: Via G.Garibaldi, 44 - 71028 Sant'Agata di Puglia (FG) Tel. +39 0881 984319 - +39 368 7216910
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni: Leonardo Capano redazione@santagatesinelmondo.it

Tutto il materiale presente in questo sito è strettamente riservato - è vietato l'utilizzo dei contenuti del sito senza l'autorizzazione dei gestori. Privacy Policy | Cookie Policy