Dall'Italia  Mon, 25 Mar 2019 23:54 Salvini: «Al momento non ci sono elementi per dare la cittadinanza a Rami» - Salvini: «Al momento non ci sono elementi per dare la cittadinanza a Rami» Il ministro sul ragazzino eroe di San Donato Milanese - LaPresse    Mon, 25 Mar 2019 23:24 Salvini: «Cittadinanza a Ramy? Stiamo facendo tutti gli approfondimenti del caso» - Salvini: «Cittadinanza a Ramy? Stiamo facendo tutti gli approfondimenti del caso» Il ministro dell'Interno alla presentazione del nuovo libro di Mario Giordano - LaPresse    Mon, 25 Mar 2019 22:55 Governo gialloverde, Bannon: «Si tratta di un esperimento nobile» - Governo gialloverde, Bannon: «Si tratta di un esperimento nobile» L'ex stratega di Trump ha messo in allerta Salvini e Di Maio sugli accordi con la Cina - LaPresse    Mon, 25 Mar 2019 21:21 In cammino tra i sentieri e le meraviglie della Sicilia e della Calabria - In cammino tra i sentieri e le meraviglie della Sicilia e della Calabria Alcuni dei percorsi del Sentiero Italia del Cai in Sicilia (nel Palermitano) e sui monti della Calabria - Corriere Tv    Mon, 25 Mar 2019 20:18 Regionali Basilicata, Zingaretti: "Costruire alternativa a Salvini. Strada è lunga ma giusta" - Regionali Basilicata, Zingaretti: "Costruire alternativa a Salvini. Strada è lunga ma giusta" Il segretario del Pd commenta il voto così - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 25 Mar 2019 19:34 Bebe Vio trionfa ancora, vittoria numero 21 in Coppa del Mondo: «Conto i giorni per Tokio» - Bebe Vio trionfa ancora, vittoria numero 21 in Coppa del Mondo: «Conto i giorni per Tokio» La campionessa paralimpica si impone anche nella seconda gara della stagione - Corriere Tv    Mon, 25 Mar 2019 18:57 La deputata Faro, gaffe in Aula: la Bundesbank diventa «Bunchbank» - La deputata Faro, gaffe in Aula: la Bundesbank diventa «Bunchbank» L’onorevole Marialuisa Faro, capogruppo M5S in Commissione Bilancio della Camera - Corriere Tv    Mon, 25 Mar 2019 17:15 Igor «il russo» condannato all'ergastolo, Marco Ravaglia: «Il giusto risarcimento per chi ha sofferto» - Igor «il russo» condannato all’ergastolo, Marco Ravaglia: «Il giusto risarcimento per chi ha sofferto» La guardia ecologica ferita quando fu ucciso Valerio Verri parla dal tribunale - Corriere Tv    Mon, 25 Mar 2019 16:54 Banche, Salvini: "Tria firmi i decreti per rimborsi a truffati, non possiamo aspettare l'Europa" - Banche, Salvini: “Tria firmi i decreti per rimborsi a truffati, non possiamo aspettare l'Europa” Le parole del Ministro degli Interni - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 25 Mar 2019 16:48 Vito Bardi è stato eletto presidente della Basilicata, videoracconto della vittoria in 100 secondi - Vito Bardi è stato eletto presidente della Basilicata, videoracconto della vittoria in 100 secondi Il candidato del centrodestra ha vinto con uno scarto del 9% rispetto al centrosinistra - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 25 Mar 2019 16:45 Fosse Ardeatine, Mattarella alla cerimonia del 75esimo anniversario dell'eccidio - Fosse Ardeatine, Mattarella alla cerimonia del 75esimo anniversario dell’eccidio Il 75esimo anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatin - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 25 Mar 2019 16:44 Cesare Battisti, il procuratore Greco: «Ha ammesso la sua responsabilità in 4 omicidi» - Cesare Battisti, il procuratore Greco: «Ha ammesso la sua responsabilità in 4 omicidi» L'ex terrorista è stato interrogato nel carcere di Oristano dal Pm Nobili - LaPresse    Mon, 25 Mar 2019 16:42 Loreto, Papa Francesco visita la cattedrale - Loreto, Papa Francesco visita la cattedrale La visita giunge al termine del Sinodo dei giovani di ottobre - LaPresse    Mon, 25 Mar 2019 16:38 Elezioni in Basilicata, Zingaretti: «Voto conferma che il Pd è l'alternativa a Salvini» - Elezioni in Basilicata, Zingaretti: «Voto conferma che il Pd è l'alternativa a Salvini» Le parole del segretario PD - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 25 Mar 2019 14:49 Elezioni Europee, Zingaretti: «Salvini va fermato, a iniziare dalla campagna per le elezioni Ue» - Elezioni Europee, Zingaretti: «Salvini va fermato, a iniziare dalla campagna per le elezioni Ue» Lo ha detto il segretario del Pd Nicola Zingaretti, a margine della commemorazione dell'eccidio delle Fosse Ardeatine, parlando delle prossime elezioni europee - IMAGOECONOMICA    
Artemisium News
10/03/2019
LECCE - FOGGIA 1 -0
di Lino Mongiello

Lecce, 9 marzo 2019. Si chiude nel peggior modo possibile la settimana difficile del Foggia. Con la sconfitta di misura nel derby di Lecce. Un bruttissimo derby, Specialmente quello dei rossoneri, mai stati  in partita. Rinunciatari e votati quasi esclusivamente alla conservazione del pareggio. Una tattica suicida che ha consentito ai salentini di cogliere al volo l’unico errore della difesa, capitalizzandolo al massimo ed  incassando così i tre punti che li proiettano prepotentemente nelle posizioni di vertice. Al contrario, il Foggia, dopo 6 gare utili (ed una sola vittoria), vede maledettamente complicare la situazione, alla quale si aggiungono i noti problemi societari venuti a galla nei giorni scorsi.  Sicuramente la corsa-salvezza diventa sempre più complessa anche se nulla è perduto. Ma, obiettivamente, con questo atteggiamento tattico e senza tirar mai in porta, non si fanno punti. E si rischia davvero tantissimo. Se a questo si aggiunge anche la poca reattività individuale e collettiva si può dire che questo Foggia ha buone chance per tornare nell’inferno della C. Diventa davvero difficile, al di là di Mister Padalino, giudicare positivamente le ultime prestazioni. In chiave offensiva, il Foggia non c’è. Eppure proprio quel reparto, rinforzato da elementi di “spessore”, avrebbe dovuto fare sfracelli. Purtroppo c’è da ricredersi. E Padalino, nonostante i rinforzi del mercato di riparazione, sta facendo peggio del suo predecessore. Che non sia stata una bella gara non ci dovrebbero essere obiezioni. Tranne ovviamente il Padalino-pensiero. Qui non si parla di fortuna o sfortuna. Il Foggia è sceso al Via  del mare facendo barricate ad oltranza. E alla fine ha pagato l’unico errore commesso. Dopo la prima vera  occasione per il Lecce capitata sui piedi di Falco (8’) con tiro centrale, la gara è scesa di tono. La prima mezzora è stata completamente di marca leccese. Il Foggia è stato costretto a stazionare quasi esclusivamente nella propria metà campo. E quando provava a superare il centrocampo, la manovra rallentava vistosamente. Un rallentamento che agevolava il Lecce nel recuperare al meglio le posizioni e di non correre alcun pericolo. Di contro, la notevole pressione dei padroni di casa non trovava sbocchi particolari. Il Foggia tutto rannicchiato negli ultimi venti metri e con i reparti così “serrati”, concedeva ben poco o niente. Scarna la cronaca della prima frazione ed anche il secondo tempo proseguiva sull’onda dei primi 45’. Noioso e poco interessante. Solo un episodio avrebbe potuto cambiare le sorti del match. Di sicuro non poteva capitare al Foggia, quasi mai andato pericolosamente oltre la linea centrale del campo. Quando meno te l’aspetti,  nel grigiore pomeridiano, scocca il lampo del Lecce che sblocca il risultato. Sul cross dalla destra di Petriccione svetta La Mantia (14’) e supera Leali. Sarà il gol che deciderà il derby. Padalino prova a correre ai ripari ed inserisce Chiaretti e Cicerelli per Greco e Ngawa. I cambi non producono molti effetti. Anzi, il Lecce potrebbe bissare con Falco (27’) la cui battuta a rete è sbilenca e l’occasione sfuma. Nel finale il Foggia perde anche la testa. Busellato (45’) si fa espellere e Kragl rimedia un inutile giallo che si aggiunge a quelli di Ranieri e Loiacono. Non succede più nulla. Il Foggia è punito da La Mantia ed adesso per la salvezza è dura.

LECCE - FOGGIA  1-0

Marcatore:  14’ st La Mantia.

LECCE (4-3-2-1): Vigorito 6, Venuti 6.5, Lucioni 6.5, Meccariello 6, Calderoni 6; Petriccione 7, Tachtsidis 6 (35’ st Arrigoni 6), Majer  6 (30’ st Tabanelli 5.5); Falco 6, Mancosu 6; La Mantia 6.5. A disposizione: Bleve, Cosenza, Felici, Haye, Marino, Milli, Pierno, Riccardi, Saraniti. Allenatore: Liverani 6.5.

FOGGIA (3-5-2): Leali 6; Loiacono 5, Billong 6, Ranieri 6; Ngawa 5 (22’ st Cicerelli 5), Agnelli 5.5 (40’ st Matarese s.v.), Greco 6 (19’ st Chiaretti 5), Busellato 4, Kragl 5; Iemmello 5, Mazzeo 5. A disposizione: Noppert, Tonucci, Boldor, Zambelli, Marcucci. Allenatore: Padalino 5.5.

Arbitro: Sig. Luigi Nasca di Bari 6;

1° assistente: Marco Bresmes di Bergamo 6;

2° assistente: Oreste Muto di Torre Annunziata 6;

4° ufficiale: Luca Massimi di Termoli.

Note: giornata primaverile. Terreno in buone condizioni. Spettatori 12.000 (trasferta vietata ai tifosi rossoneri). Ammoniti: Calderoni, Lucioni (L),  Ranieri, Loiacono, Busellato, Kragl (F). Espulso Busellato al 45’ st per proteste nei confronti dell’arbitro. Angoli: 6-3 per il  Lecce. Recupero: 1'-4'.

 

 

 

 

Facebook Twitter Google+
Autorizzazione del Tribunale di Foggia n.20 del 20 settembre 2006
Direttore Responsabile Samantha Berardino



Quotidiano di Video Informazione on-line. Direttore Responsabile: Samantha Berardino
Reg.Trib. di Foggia n.20 del 20 settembre 2006. Tutti i diritti sono riservati.
Direzione e Redazione: Via G.Garibaldi, 44 - 71028 Sant'Agata di Puglia (FG) Tel. +39 0881 984319 - +39 368 7216910
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni: Leonardo Capano redazione@santagatesinelmondo.it

Tutto il materiale presente in questo sito è strettamente riservato - è vietato l'utilizzo dei contenuti del sito senza l'autorizzazione dei gestori. Privacy Policy | Cookie Policy