Dall'Italia  Thu, 18 Apr 2019 22:48 Greta Thunberg in Italia: «Io e il Papa in lotta per il clima» - Greta Thunberg in Italia: «Io e il Papa in lotta per il clima» L’intervista alla giovane attivista svedese che ha incontrato il Pontefice: «La scuola non fa abbastanza per il clima» - Corriere Tv    Thu, 18 Apr 2019 21:43 Def, Tria: "Non ci saranno manovre correttive, rispetteremo quanto detto a commissione UE" - Def, Tria: "Non ci saranno manovre correttive, rispetteremo quanto detto a commissione UE" L'intervento del ministro dell'Economia alla Camera - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 20:34 Sanità, Grillo: "Approvato dl speciale per la Calabria" - Sanità, Grillo: "Approvato dl speciale per la Calabria" La ministra dopo il CdM: "Risponde a una situazione emergenziale" - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 20:31 Siri indagato, Conte: «Gli parlerò e valuteremo» - Siri indagato, Conte: «Gli parlerò e valuteremo» Le parole del premier da Reggio Calabria al termine del Consiglio dei Ministri - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 17:08 Quando Armando Siri cantava (vincendo a Radio Uno) «Perdere l'amore» - Quando Armando Siri cantava (vincendo a Radio Uno) «Perdere l’amore» Due mesi fa l’esibizione sul palco di «Sanremo da Pecora» del sottosegretario indagato per corruzione - Corriere Tv    Thu, 18 Apr 2019 16:48 Siri indagato, divergenze nel Governo, Di Maio: "Si dimetta" Salvini: "Puo' restare" - Siri indagato, divergenze nel Governo, Di Maio: "Si dimetta" Salvini: "Puo' restare" Tensioni nella maggioranza - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 15:38 Salvini: «Siri non deve dimettersi, il M5s ha difeso Raggi per due anni» - Salvini: «Siri non deve dimettersi, il M5s ha difeso Raggi per due anni» Le parole del Ministro dell’Interno - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 15:35 Greta va all'attacco in Senato: «Ci guardate e non capite, badate solo a voi stessi» - Greta va all’attacco in Senato: «Ci guardate e non capite, badate solo a voi stessi» La giovane attivista svedese porta le sue idee a Palazzo Madama e dice: «È arrivato il tempo di cambiare» - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 15:03 Umbria, Di Maio: «Il Pd ha usato la sanità come un bancomat» - Umbria, Di Maio: «Il Pd ha usato la sanità come un bancomat» Il ministro aggiunge: «Noi pronti sei mesi fa, ma non riusciamo a raggiungere accordo con la Lega» - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 14:40 Greta al Senato: «Ci avete mentito e ci avete rubato il futuro» - Greta al Senato: «Ci avete mentito e ci avete rubato il futuro» Le parole della giovane attivista svedese - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 14:38 Iva, Di Maio: «Non aumenterà, spero Tria si sia frainteso» - Iva, Di Maio: «Non aumenterà, spero Tria si sia frainteso» Il ministro e vicepremier a margine dell'assemblea di Unioncamere - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 14:33 Sblocca Cantieri, Di Maio: «È pronto, oggi lo sigilliamo» - Sblocca Cantieri, Di Maio: «È pronto, oggi lo sigilliamo» Così il vicepremier Luigi Di Maio a margine dell'assemblea di Unioncamere - LaPresse    Thu, 18 Apr 2019 13:41 Mattia: «Spero di non dover andare via dall'Italia» - Mattia: «Spero di non dover andare via dall’Italia» Mattia ha madre ecuadoriana e il padre italiano. Il mondo nel sangue, eppure ha paura di dover emigrare, di dover lasciare il Piemonte, la terra. Sente parlare di crisi e l’unica cosa che vuole è non lasciare l’Italia, non essere costretto a farsi una vita lontano. - Corriere Tv    Thu, 18 Apr 2019 13:26 Di Maio: "Iva non aumentera', spero che Tria sia stato frainteso" - Di Maio: "Iva non aumentera', spero che Tria sia stato frainteso" Le parole del vice-premier - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Apr 2019 13:25 Di Maio: "Siri? Se fatti sono questi si dimetta" - Di Maio: "Siri? Se fatti sono questi si dimetta" Le parole del vice-premier - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    
Artemisium News
05/02/2019
FOGGIA, PARI A PALERMO ( 0 - 0 ) MA SI POTEVA VINCERE
Gara in sofferenza per il Foggia salvato da Leali. Poi Galano, sbaglia due volte il gol vittoria
di Lino Mongiello

Foggia, 4 febbraio 2019.

Il Foggia torna a casa imbattuto dalla difficile trasferta di Palermo (0-0). Non è stata una bella gara, soprattutto per i rossoneri che hanno dovuto sudare le proverbiali sette camice per stoppare le iniziative della ex capolista. Alla prestazione in sofferenza della difesa ospite, dove si sono particolarmente messi in evidenza i nuovi Billong e il numero uno Leali, sono mancati, clamorosamente, gli attaccanti. Galano su tutti. Che ha praticamente fallito due gol, uno per tempo. Che avrebbero significato per  il Foggia ala possibilità di  portare a casa addirittura la vittoria e tre punti d’oro che l’avrebbero avvicinato alla zona salvezza. Così non è stato e adesso bisognerà cercare il risultato pieno nelle prossime gare. A cominciare con il Pescara, domenica allo Zaccheria. Padalino ha provato a cambiare il suo Foggia affidandosi  a tre dei nuovi volti arrivati dal calciomercato appena chiuso. Davanti all’esordiente  Leali, la difesa a “tre”, con Martinelli e Ranieri c’è Billong. Nel folto centrocampo, la fascia di capitano è affidata a Gerbo e, con Greco in cabina di regia, agiscono Kragl con Busellato e Ngawa. In attacco l’unica punta è Iemmello con Galano a fungere da supporto. Nonostante la superiorità numerica a centrocampo, il Foggia non riesce ad impossessarsi della zona nevralgica del campo. I reparti sono piuttosto distanti e la difesa va spesso in affanno sia perché i centrocampisti non danno una mano in fase di contenimento, sia perché il Palermo ha uomini in grado di avere la meglio nell’uno contro uno. In avanti Iemmello è isolato e poco assistito. Le idee meravigliose di Padalino di poter disporre nel suo scacchiere di un elemento cardine quale Galano, naufragano quasi subito. Il talento foggiano appare fuori forma e non riesce proprio ad inserirsi nelle fasi di gioco. La lentezza nei movimenti gli fa perdere spesso palla dando il là ad azioni di ripartenza dei siciliani che potrebbero far male. Il Palermo, infatti, è molto più motivato e deciso a prendersi i tre punti. Nei primi 45’ le azioni da rete dei rosanero si susseguono con una certa continuità e la difesa del Foggia si salva in extremis. Grazie agli ottimi interventi in chiusura di Leali e dei difensori. Falletti (1’) ha la palla dell’1-0 ma calcia alto. Ancora Falletti (11’) ci prova ma Leali respinge. Il Foggia prova ad alleggerire la pressione dei padroni di casa col tiro cross di Gerbo (18’) sul quale non interviene Iemmello. L’occasionissima per i rossoneri la procura Greco con un lancio preciso per Galano (22’) che se ne va in contropiede ma tutto solo davanti a Brignoli sparacchia altissimo in curva. Scampato il pericolo il Palermo riordina le idee e con Puscas (29’) di testa sfiora il palo. Poi sul finire del tempo, prima Trajkovski (40’) prova a sorprendere Leali, inutilmente, sul primo palo. Ancora Leali (45’) è protagonista prima del duplice fischio del Sig. Ghersini, a salvare sul colpo di testa di Bellusci. Nella ripresa i ritmi calano e il Palermo non è più molto aggressivo. Il Foggia ha la palla dello 0-1 ma, sul cross di Ranieri, c’è Iemmello (13’) a schiacciare di testa ma trova l’opposizione di Brignoli. Si sveglia il Palermo che con  Puscas (34’ girata altissima da ottima posizione;  37’ gran tiro sul quale ancora Leali si oppone) manca per due volte il gol. Ma è il Foggia, nel finale a  sprecare  clamorosamente il gol vittoria con le occasionissime che Galano (47’) e Iemmello (48’ e 51’) mancano incredibilmente.

PALERMO - FOGGIA  0-0

Palermo (4-3-2-1): Brignoli 6.5; Salvi 6, Szyminski 6, Bellusci 6, Rispoli 6; Murawski 6 (46’ st Fiordilino sv), Jajalo 6, Haas 6 (20’ st Chochev 6); Trajkovski 5.5, Falletti 5.5 (23’ st Cannavò 5); Puscas 6. A disposizione: Pomini, Accardi, Aleesami, Avogadri, Ingegneri, Lo Faso. Allenatore: Stellone 6. 

Foggia (3-4-2-1): Leali 7; Martinelli 6, Billong 6.5, Ranieri 6 (46’ st Ingrosso sv); Gerbo 6, Greco 6.5, Busellato 6 (38’ st Agnelli sv), Ngawa 6 (6’ st Loiacono 6); Kragl 5.5, Galano 4.5; Iemmello 5.5. A disposizione: Noppert, Sarri, Boldor,  Cicerelli, Chiaretti, Deli, Marcucci, Mazzeo, Matarese. Allenatore: Padalino 6.

ARBITRO: Davide Ghersini di Genova 6;
1° assistente: Edoardo Raspollini di Livorno 6;
2° assistente: Marco Scatragli di Arezzo 6;
4° ufficiale: Francesco Guccini di Albano Laziale.

Note: Pioggia battente e terreno in buone condizioni. Spettatori 8.000 circa (300 i tifosi rossoneri presenti al Barbera). Ammoniti: Salvi, Murawski, Falletti (P), Gerbo   (F). Angoli: 10-3 per il  Palermo. Recupero: 0'-7'.

 

Facebook Twitter Google+
Autorizzazione del Tribunale di Foggia n.20 del 20 settembre 2006
Direttore Responsabile Samantha Berardino



Quotidiano di Video Informazione on-line. Direttore Responsabile: Samantha Berardino
Reg.Trib. di Foggia n.20 del 20 settembre 2006. Tutti i diritti sono riservati.
Direzione e Redazione: Via G.Garibaldi, 44 - 71028 Sant'Agata di Puglia (FG) Tel. +39 0881 984319 - +39 368 7216910
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni: Leonardo Capano redazione@santagatesinelmondo.it

Tutto il materiale presente in questo sito è strettamente riservato - è vietato l'utilizzo dei contenuti del sito senza l'autorizzazione dei gestori. Privacy Policy | Cookie Policy