Dall'Italia  Fri, 19 Jul 2019 14:39 Carola Rackete, Salvini: «Pure la zecca tedesca mi ha denunciato» - Carola Rackete, Salvini: «Pure la zecca tedesca mi ha denunciato» Le parole del vicepremier dalla festa della Lega di Barzago (Lecco) - Ansa    Fri, 19 Jul 2019 14:25 Etna, lapilli e colata di lava: nuova eruzione dal cratere di sud-est - Etna, lapilli e colata di lava: nuova eruzione dal cratere di sud-est L’Ingv di Catania ha filmato l’ultima eruzione dell’Etna. I lapilli accendono la notte a 3mila metri di altitudine - Corriere Tv    Fri, 19 Jul 2019 14:17 Strage di via D'Amelio, Palermo ricorda Borsellino - Strage di via D’Amelio, Palermo ricorda Borsellino Il presidente della Regione Sicilia, Musumeci, a Palermo - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Fri, 19 Jul 2019 11:19 Lega-M5S, Salvini: «Preso atto di una svolta degli alleati. Persa la fiducia, anche personale, nei Cinque Stelle» - Lega-M5S, Salvini: «Preso atto di una svolta degli alleati. Persa la fiducia, anche personale, nei Cinque Stelle» Salvini esasperato dalla scleta del 5Stelle di appoggiare la nuova presidente della Commissione Europea. Poi ritratta - Ansa    Fri, 19 Jul 2019 11:06 Governo, Di Maio ad Agorà: «Nessuna crisi, ci vediamo con Salvini e parliamo» - Governo, Di Maio ad Agorà: «Nessuna crisi, ci vediamo con Salvini e parliamo» Il vicepremier parla in diretta su Rai Tre della presunta crisi con la Lega ed allenta le tensioni - Corriere Tv    Fri, 19 Jul 2019 10:57 Gianni Morandi e Monghidoro: «Questo è il mio paese ed è bellissimo», il corto con il cantautore per raccontarlo - Gianni Morandi e Monghidoro: «Questo è il mio paese ed è bellissimo», il corto con il cantautore per raccontarlo Un cortometraggio con protagonista il cantautore racconta il paese dell’Emilia-Romagna - Corriere TV    Fri, 19 Jul 2019 01:16 Governo, Salvini: «Se non ho la certezza che si fanno le cose si va a casa» - Governo, Salvini: «Se non ho la certezza che si fanno le cose si va a casa» Le parole del ministro a Barzago - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Jul 2019 22:24 Funerali Camilleri, Raggi: "Voler rimanere qui grande gesto di amore per Roma" - Funerali Camilleri, Raggi: "Voler rimanere qui grande gesto di amore per Roma" Le parole della sindaca di Roma - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Jul 2019 22:23 Funerali Camilleri, Bonisoli: "Giusto ricordarlo in silenzio" - Funerali Camilleri, Bonisoli: "Giusto ricordarlo in silenzio" Le parole del ministro dei Beni Culturali - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Jul 2019 22:21 Zingaretti: "Governo egoista pensa a litigare mentre aumenta la cassa integrazione" - Zingaretti: "Governo egoista pensa a litigare mentre aumenta la cassa integrazione" Il segretario del Pd - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Thu, 18 Jul 2019 19:42 Folla commossa ai funerali dei quattro ragazzi morti in un incidente stradale a Jesolo - Folla commossa ai funerali dei quattro ragazzi morti in un incidente stradale a Jesolo Alla cerimonia era presente anche l’unica sopravvissuta - Ansa    Thu, 18 Jul 2019 18:29 Russia, Salvini: «Non credo a influenze su voto altri Paesi» - Russia, Salvini: «Non credo a influenze su voto altri Paesi» Così il ministro dell'Interno ad Helsinky commenta i presunti finanziamenti russi - AGTW    Thu, 18 Jul 2019 17:59 Sea Watch, Rackete: «Ue si faccia carico dei profughi» - Sea Watch, Rackete: «Ue si faccia carico dei profughi» «Migliaia persone di Paese in guerra vanno distribuite presto» - Ansa    Thu, 18 Jul 2019 17:30 Incidente a Jesolo, l'ultimo saluto ai quattro ragazzi - Incidente a Jesolo, l’ultimo saluto ai quattro ragazzi Una folla di cinquemila persone per i funerali congiunti delle giovani vittime - Ansa    Thu, 18 Jul 2019 16:42 Toninelli: "Accordo PD - M5s? Sembra battuta da spiaggia" - Toninelli: "Accordo PD - M5s? Sembra battuta da spiaggia" Le parole del Ministro dei Trasporti - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    
Artemisium News
11/01/2019
LU STRINGETURE RE ZE VETUCCE
di Mario De Capraris

Se si pensa al tempo passato al paese, le immagini hanno un sapore naif, tipo, non so, quelle relative alla scuola elementare. Si saliva la scalinata e poi di stanza in stanza si arrivava a quella finale dove c’era la mia classe. I banchi erano di legno, tutto un blocco comprese le panche su cui ci si sedeva. All’estremità della parte superiore del banco c’era il calamaio con l’inchiostro, nel quale si bagnava il pennino. Con quell’inchiostro si sporcava dappertutto, persino la faccia. Poi un anno, alla quarta elementare, cambiammo posto e andammo a fare scuola in una casa che si trovava a “lu vucchele chiatte” e come insegnante avemmo un maestro di San Giovanni Rotondo, un tipo talmente calmo e pacione che ci sentivamo disorientati, abituati come eravamo ai soliti maestri irascibili e minacciosi. In quell’aula si gelava, però un giorno venne il medico che, passeggiando tra i banchi, seduta stante decise che ognuno di noi era una stufa perciò non potevamo stare che al caldo. In casa, al piano terra, al massimo si usava “lu vrasciere” vicino al quale stazionava fisso il gatto di casa che aveva sempre freddo e un po’ fungeva da parafulmini per i padroni di casa, i quali quando stavano nervosi se la scontavano con lui. E comunque il gatto aveva un suo status. Me ne accorgevo quando andavo a trovare nonna Nurecchia, sotto a “lu castierre”. Io ero geloso del gatto di nonna, perché lei riservava molta più attenzione a lui che a me, sebbene spesso lo rimproverava. Ma nonna lo rimproverava in un modo particolare: lo faceva saltando su se stessa e gridando “sicce rra”. Al che l’animale spariva per tornare quando era passata la sfuriata, col suo passo lento e felpato, e con l’aria come se volesse dire “come mai questo silenzio? è successo qualcosa?” ma nonna non demordeva “lu i, fèce pure finda re niende”. E quel poco di tempo che stavo insieme con nonna, lo passavamo così, col gatto protagonista, perché lei non era capace di instaurare un dialogo coi nipotini, ma al massimo sapeva intrattenere una relazione col gatto. Ma, tornando alla scuola, dopo aver fatto la quinta ci apprestammo a passare alle medie, e per questo occorrevano gli esami di ammissione, perciò si dovette andare privatamente a casa di un maestro per prepararci. Per lo scopo fu necessario comprare il libro adatto che comprendeva tutte le materie e nella parte dell’italiano c’era qualche poesia di Leopardi con delle figure colorate bellissime, tipo la donna che si affacciava sull’uscio nella poesia “La quiete dopo la tempesta”. Poi passammo alle medie nei locali sotto “la chiazza” e lì, nella palestra, ogni anno si teneva la premiazione e veniva regalato l’Iliade o l’Odissea e il relativo diploma di merito. Intervenivano il prete, il sindaco e le famiglie. (continua)

Facebook Twitter Google+
Autorizzazione del Tribunale di Foggia n.20 del 20 settembre 2006
Direttore Responsabile Samantha Berardino



Quotidiano di Video Informazione on-line. Direttore Responsabile: Samantha Berardino
Reg.Trib. di Foggia n.20 del 20 settembre 2006. Tutti i diritti sono riservati.
Direzione e Redazione: Via G.Garibaldi, 44 - 71028 Sant'Agata di Puglia (FG) Tel. +39 0881 984319 - +39 368 7216910
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni: Leonardo Capano redazione@santagatesinelmondo.it

Tutto il materiale presente in questo sito è strettamente riservato - è vietato l'utilizzo dei contenuti del sito senza l'autorizzazione dei gestori. Privacy Policy | Cookie Policy