Dall'Italia  Tue, 19 Jun 2018 15:21 Il salvataggio di tre gattini intrappolati nei tubi di scarico - Il salvataggio di tre gattini intrappolati nei tubi di scarico Bussolengo, provincia di Verona: il delicato intervento dei vigili del fuoco per mettere in sicurezza i cuccioli rimasti bloccati nelle tubature - Corriere TV    Tue, 19 Jun 2018 15:02 Ue, Salvini: "Con Orban lavoreremo per cambiare le regole" - Ue, Salvini: "Con Orban lavoreremo per cambiare le regole" Il ministro degli Interni a Fiumicino: "Farò di tutto per dare speranza nel loro paese ai disperati che muoiono nel Mar Mediterraneo" - LaPresse    Tue, 19 Jun 2018 14:26 Dodici persone isolate da una frana in Calabria, salvate dai vigili del fuoco - Dodici persone isolate da una frana in Calabria, salvate dai vigili del fuoco Le operazioni dei Vigili del Fuoco - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Tue, 19 Jun 2018 12:23 Cannabis legale: è boom di coltivazioni e vendita - Cannabis legale: è boom di coltivazioni e vendita Alle porte di Milano un’azienda con 7mila metri quadri di terreno e 2mila piante - LaPresse    Tue, 19 Jun 2018 09:13 Nilde Iotti e quella pistola nel cassetto: la storia dell'arma che 70 anni fa sparò a Palmiro Togliatti - Nilde Iotti e quella pistola nel cassetto: la storia dell’arma che 70 anni fa sparò a Palmiro Togliatti Per la prima volta mostriamo l'arma che 70 anni fa sparò a Palmiro Togliatti, oggi custodita dalla Fondazione Berlinguer. La professoressa Marisa Malagoli Togliatti racconta l’attentato organizzato da Antonio Pallante - CorriereTV    Tue, 19 Jun 2018 03:15 Immigrazione, Conte: "Servono soluzioni Ue o finisce Schengen" - Immigrazione, Conte: "Servono soluzioni Ue o finisce Schengen" Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte in conferenza stampa con la cancelliera tedesca Angela Merkel - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Tue, 19 Jun 2018 00:06 Stadio Roma, Bonafede: «Lanzalone lo ha scelto la Raggi» - Stadio Roma, Bonafede: «Lanzalone lo ha scelto la Raggi» Il ministro della Giustizia ospite di Otto e mezzo su La7 - LaPresse    Mon, 18 Jun 2018 23:35 Immigrazione, Galliani si complimenta con Salvini: «Si sta comportando molto bene» - Immigrazione, Galliani si complimenta con Salvini: «Si sta comportando molto bene» Il senatore commenta le scelte del Ministro dell'Interno - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 18 Jun 2018 23:34 Migranti, Merkel: «Serve dare solidarietà all'Italia» - Migranti, Merkel: «Serve dare solidarietà all'Italia» Il summit in Germania - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 18 Jun 2018 23:32 Di Maio: «Contento delle parole della Merkel sul reddito di inclusione» - Di Maio: «Contento delle parole della Merkel sul reddito di inclusione» Il vicepremier ha parlato in conferenza stampa al Mise - LaPresse    Mon, 18 Jun 2018 23:21 Migranti, Gentiloni: «Un Paese che usa linguaggio offensivo è un Paese in cerca di guai» - Migranti, Gentiloni: «Un Paese che usa linguaggio offensivo è un Paese in cerca di guai» L'ex premier al convegno: «La diplomazia culturale» - LaPresse    Mon, 18 Jun 2018 22:58 Censimento rom, Mentana mostra la schedatura della razza ebraica: «In Italia 80 anni fa cominciammo così» - Censimento rom, Mentana mostra la schedatura della razza ebraica: «In Italia 80 anni fa cominciammo così» «80 anni fa cominciammo così» - LaPresse    Mon, 18 Jun 2018 22:49 Salvini annuncia censimento dei rom: «Quelli italiani ce li dobbiamo tenere» - Salvini annuncia censimento dei rom: «Quelli italiani ce li dobbiamo tenere» Così il ministro dell'Interno durante un'intervista - LaPresse    Mon, 18 Jun 2018 22:45 Gentiloni: «Con linguaggio aggressivo Paese cerca guai» - Gentiloni: «Con linguaggio aggressivo Paese cerca guai» L'ex premier alla presentazione del libro di Rutelli - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 18 Jun 2018 22:44 Migranti, Gentiloni: «Bisogna usare parole degne di un paese come l'Italia» - Migranti, Gentiloni: «Bisogna usare parole degne di un paese come l'Italia» L'ex premier alla presentazione del libro di Rutelli - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    
Artemisium News
10/03/2018
FOGGIA, SCONFITTA CHE BRUCIA A PERUGIA ( 2 - 0 )
Ottima prestazione del Foggia, molto sfortunato,punito da episodi e dal direttore di gara
di Lino Mongiello



di Lino Mongiello

Perugia, 10 marzo 2018. Secca sconfitta (2-0) del Foggia al Renato Curi di Perugia. Ma mai il risultato fu così bugiardo. Il Foggia ha disputato un’ottima prova mettendo alle corde, per buona parte del match, la formazione umbra tenendo quasi sempre in mano il pallino del gioco. Peccato per non aver finalizzato le diverse occasioni da rete e, soprattutto, c’è il rammarico per una direzione arbitrale davvero scadente. Il Sig. Pillitteri da Palermo, ha prima negato due evidenti calci di rigore ai rossoneri. Poi ha assegnato quello che ha chiuso definitivamente il match che grida vendetta. Comunque è stata sicuramente una giornata storta quella di capitan Agnelli e compagni. Che, meno male, non compromette assolutamente nulla in termini di classifica. Soddisfatti, nonostante la sconfitta, i circa duemila fedelissimi, che hanno incitato ed applaudito i propri beniamini a fine gara. Ovviamente ci sarà da riprendere a far punti immediatamente. A cominciare dal prossimo turno, col Cesena, in programma venerdi sera allo Zaccheria. Stroppa ha dovuto rinunciare allo squalificato Grieco, sostituito in mediana da Agnelli. Il 3-5-2 del Foggia, specchio di quello disegnato da Breda, è stato molto più efficace dal punto di vista del gioco ma non del risultato. Il Foggia ha dominato la prima frazione, costringendo i grifoni alla difensiva. Ci ha provato Gerbo (14’) dalla lunga distanza, dopo una bella azione corale. La palla è stata provvidenzialmente deviata in angolo da un difensore. Poi anche Nicastro (16’) ha tentato di sorprendere Leali dal limite dell’area con il pallone che ha fatto la barba al palo e lo stesso attaccante rossonero ha reclamato con veemenza per una vistosa spinta da punire con la concessione della massima punizione. Con la pressione del Foggia a tutto campo e il Perugia in balìa dei rossoneri, sembrava che da un momento all’altro la gara dovesse volgere in loro favore. Ma il tanto lavoro profuso non ha dato gli effetti sperati. Il Perugia non s’è quasi mai visto. Ci ha provato Pajac (34´) dalla distanza, ma Guarna ha respinto. E la prima frazione s’è chiusa con il tentativo di Cerri (42’) terminato oltre la traversa. Nella ripresa il Foggia ha ricominciato con maggior convinzione. Agnelli (6’) ha impegnato seriamente Leali. Poi l’episodio più clamoroso del match. Dalla battuta dell’ennesimo calcio d’angolo di kragl, svetta di testa Loiacono (9’). La sfera è destinata in rete ma sulla traiettoria c’è Pajac che la smorza nettamente e volontariamente con la mano, consentendo il recupero miracoloso a Leali. Solo l’arbitro e il suo assistente non “vedono”. Se iI Sig. Pillitteri non viene molto impiegato evidentemente un motivo ci sarà. La decisione di non assegnare il netto penalty al Foggia, in aggiunta a quello che combinerà successivamente, probabilmente gli costeranno la carriera. Il Foggia s’innervosisce e proiettato in avanti alla ricerca del gol del vantaggio, subisce l’1-0 degli umbri. Il contropiede è micidiale e Di Carmine serve a Cerri(14’) un ottimo assist trasformato in rete anche grazie alla decisiva deviazione di Zambelli. Lo svantaggio non frena il Foggia che anzi, triplica gli sforzi, anche perché sospinto a gran voce dagli impareggiabili tifosi. Kragl (20’) sgancia la bomba ma Leali si rifugia in angolo. E 5’ più tardi l’arbitro assegna un calcio di rigore al Perugia per un’inesistente fallo di mano di Tonucci su cross di Pajac. Il neo entrato Diamanti (28’) trasforma la massima punizione eludendo il tentativo di respinta Guarna. Non si arrendono i rossoneri. Scaglia (38’) dall’altezza del dischetto non sfrutta il servizio di Kragl. Deli (43’) non è preciso dal limite dell’area. E Mazzeo (45’) sul cross di Scaglia trova sulla sua strada la prodezza di Leali. Queste le azioni da gol più clamorose, ma il Foggia ha davvero dato spettacolo. I tre punti però, al triplice fischio del vero protagonista del match, Pillitteri di Palermo, vanno al Perugia.   
 

Perugia - Foggia 2-0
Marcatori: 14’ s.t. Cerri, 28’ Diamanti (rig.).

Perugia (3-5-2): Leali; Volta, Dellafiore, Magani; Mustacchio, Gustafson, Bianco (25’ s.t. Colombatto), Bandinelli(30’ s.t. Buonaiuto), Pajac; Cerri (16’ s.t. Diamanti), Di Carmine. A disp.: Santopadre, Nocchi, Gonzalez, Belmonte, Del Prete, Terrani, Kouan, Germoni. All.: Breda.
Foggia (3-5-2): Guarna; Tonucci (34’ s.t. Floriano), Camporese, Loiacono; Zambelli (21’ s.t. Duhamel), Gerbo, Agnelli, Deli, Kragl; Mazzeo, Nicastro (22’ s.t. Scaglia). A disp.: Noppert, Fedato, Beretta, Martinelli, Rubin, Agazzi, Ramé, Calabresi. All.: Stroppa.

Arbitro: Luigi Pillitteri di Palermo;
1´ Assistente: Christian Rossi di La Spezia;
2´ Assistente: Vito Mastrodonato di Molfetta;
Quarto Uomo: Federico La Penna di Roma 1.

Note: Terreno in buone condizioni. Spettatori 8.000 circa (circa duemila i tifosi rossoneri nell’apposito settore). Osservato 1’ di raccoglimento per la scomparsa di Davide Astori. Ammoniti: Bandinelli (P), Loiacono, Gerbo, Agnelli, Scaglia (F). Angoli: 9-0 per il Foggia. Recuperi: 2' - 4'.


Facebook Twitter Google+
Autorizzazione del Tribunale di Foggia n.20 del 20 settembre 2006
Direttore Responsabile Samantha Berardino



Quotidiano di Video Informazione on-line. Direttore Responsabile: Samantha Berardino
Reg.Trib. di Foggia n.20 del 20 settembre 2006. Tutti i diritti sono riservati.
Direzione e Redazione: Via G.Garibaldi, 44 - 71028 Sant'Agata di Puglia (FG) Tel. +39 0881 984319 - +39 368 7216910
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni: Leonardo Capano redazione@santagatesinelmondo.it

Tutto il materiale presente in questo sito è strettamente riservato - è vietato l'utilizzo dei contenuti del sito senza l'autorizzazione dei gestori. Privacy Policy | Cookie Policy