Dall'Italia  Mon, 23 Oct 2017 22:51 Bambino cade palazzo: salvo La videoricostruzione - Bambino cade palazzo: salvo La videoricostruzione - Corriere TV    Mon, 23 Oct 2017 20:34 La mamma del piccolo Tommy: «Non fate uscire l'assassino» - La mamma del piccolo Tommy: «Non fate uscire l'assassino» A 11 anni dall'omicidio, il muratore Alessi potrebbe usufruire presto di un permesso-premio - LaPresse    Mon, 23 Oct 2017 19:16 Vaccini, Mattarella: non possiamo permettere diffusione di informazioni antiscientifiche - Vaccini, Mattarella: non possiamo permettere diffusione di informazioni antiscientifiche Sergio Mattarella alla cerimonia per i Giorni della Ricerca. - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 23 Oct 2017 19:15 Zaia: chiediamo modifica Costituzione per autonomia e Statuto Speciale - Zaia: chiediamo modifica Costituzione per autonomia e Statuto Speciale Luca Zaia chiedera' autonomia e Statuto Speciale durante trattitiva con il govenro - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 23 Oct 2017 17:30 Napoli, fermati con droga e contanti: 3 arresti - Napoli, fermati con droga e contanti: 3 arresti Nascondevano quasi 18 chili di cocaina e 14mila euro all'interno delle loro vetture - LaPresse    Mon, 23 Oct 2017 17:26 Referendum Autonomia, Salvini: «Un esempio di democrazia per tutta l'Europa» - Referendum Autonomia, Salvini: «Un esempio di democrazia per tutta l'Europa» Il segretario della Lega commenta i risultati in conferenza stampa - LaPresse    Mon, 23 Oct 2017 15:40 Referendum Lombardia, voci dal caos. «Organizzazione pessima»: la chat dei digital assistant| - I 6.750 digital assistant — i giovani reclutati dall’agenzia di lavoro interinale Manpower per supportare presidenti di seggio e scrutatori nel referendum sull’autonomia della Lombardia svolto con il voto elettronico — sabato e domenica si sono scambiati decine di messaggi scritti e vocali via whatsApp per aiutarsi reciprocamente. Il . I giovani si sono sentiti lasciati soli e poco formati. Le loro testimonianze spiegano anche, almeno in parte, i problemi tecnici che possono avere portato ai mega ritardi nella comunicazione dei dati sull’affluenza e ai risultati del voto. Autonomia Lombardia, ritardi, flop tablet e scrutatori bloccati ai seggi Uno dopo l’altro i messaggi possono aiutare a ricostruire il dietro le quinte di quel che è successo sabato e domenica, al di là delle dichiarazioni ufficiali dei politici che sostengono che il voto elettronico è filato liscio. «Comunque organizzazione pessima, davvero pessima». «Hanno sbagliato a dividerci in turno A e B: dovevano metterci insieme così potevamo sostenerci a vicenda e smazzare il lavoro in due e aiutarci». «Io non so se è successo anche a voi ma i presidenti di seggio credevano che noi avessimo una preparazione un po’ più seria». «Io ho provato a entrare ancora avendo messo password e login giuste, ma non sono riuscita a entrare nel sistema». «Io comunque me ne sbatto nel senso che non va». «Ma c’è qualcuno come me che non ha ricevuto né l’username né la password per questo famoso E360?». «Qualcuno sa dirmi come devo accedere a questo E360?». «Non so come devo fare». Il digital assistant è un tecnico, ma formato solo con un corso online di poche ore. Il suo ruolo è di garantire il funzionamento dei tablet e chiamare il numero verde 800.861.431 in caso di difficoltà a risolvere i problemi: «Peccato — dicono i giovani — che il numero fosse sempre intasato». La corretta installazione delle voting machine andava controllata tramite la piattaforma mobile E360, piattaforma che dalle testimonianze risulta spesso impallata. La sintesi della giornata di voto elettronico secondo il racconto dei digital assistant: dispositivi costati 23 milioni di euro che non vanno e chi deve farli funzionare troppo spesso non in grado di farlo.    Mon, 23 Oct 2017 15:30 Referendum autonomia, Salvini: meglio di cosi' non poteva andare - Referendum autonomia, Salvini: meglio di cosi' non poteva andare La conferenza stampa di Matteo Salvini a Milano - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Mon, 23 Oct 2017 03:16 Referendum autonomia, Zaia: «Chiederemo i 9/10 delle tasse» - Referendum autonomia, Zaia: «Chiederemo i 9/10 delle tasse» Il governatore del Veneto parla dopo la chiusura dei seggi - LaPresse    Mon, 23 Oct 2017 02:47 Referendum autonomia, Luca Zaia: «C'è stato un attacco hacker» - Referendum autonomia, Luca Zaia: «C'è stato un attacco hacker» Il governatore del Veneto spiega che ci sarà un ritardo nello scrutinio dei voti - LaPresse    Sun, 22 Oct 2017 21:12 Renzi bacchetta Boldrini: «La mozione su Bankitalia non l'avrei giudicata ammissibile» - Renzi bacchetta Boldrini: «La mozione su Bankitalia non l'avrei giudicata ammissibile» Il segretario del Pd intervistato da Lucia Annunziata su Rai3 - LaPresse    Sun, 22 Oct 2017 19:54 Referendum, Bossi: «Spirito Lega un po' perso, la secessione era sicuramente meglio» - Referendum, Bossi: «Spirito Lega un po' perso, la secessione era sicuramente meglio» Umberto Bossi al voto: «Salvini si è fatto amici altrove» - elive    Sun, 22 Oct 2017 16:03 Salvini ai fornelli con cappello da chef al Salone dell'ospitalità professionale - Salvini ai fornelli con cappello da chef al Salone dell'ospitalità professionale Matteo Salvini fa il risotto - Agenzia Vista/Alexander Jakhnagiev    Sun, 22 Oct 2017 16:00 Referendum Veneto, Zaia vota: «Comunque vada è una pagina di storia» - Referendum Veneto, Zaia vota: «Comunque vada è una pagina di storia» Così il governatore veneto al momento del voto - LaPresse    Sun, 22 Oct 2017 13:32 Salvini vota al Referendum per l'autonomia della Lombardia: «Occasione unica» - Salvini vota al Referendum per l'autonomia della Lombardia: «Occasione unica» Vediamo quanta voglia di autonomia ha la Lombardia - elive    
Artemisium News
04/08/2017
LA TRADIZIONE CULINARIA SANTAGATESE IN UN LIBRO DI LEONARDO VIOLA
di Rosario Brescia

 

Con questo volume pubblicato a Romada Pioda Editore, acquistabile anche su Amazon, il santagatese Leonardo Viola racconta l'amore per un tesoro di memoria e tradizioni legate alsuo paese. Con la sua raccolta di ricette pugliesi, riferite in modo particolare alla provincia foggiana, quella dei Monti Dauni Meridionali, egli propone un gustoso itinerario culinario che attraverso la riscoperta di ingredienti della tradizione, conduce il lettore al recupero di antichi sapori della sua bella terra del Sud. 

di Rosario Brescia

Ha ancora sensopubblicare una raccolta di ricette gastronomiche in una realtà come quella odierna?Sommersi da programmi televisivi che provano a riempire da mattina a sera l’assenza di calore e sapore per la vita stessa, a chi può interessare ancora una pubblicazione dedicata alla cucina?

Chi può essere interessato alle pagine di un libro che tratta di gastronomia, oggi che la realtà racconta di supermercati aperti a tutte le ore e invasi da sughi pronti e minestre liofilizzate, prodotti congelati e alimenti importati?

Ebbene sì, questo libro di Leonardo Viola un senso ce l’ha. Ed è anche bello, giacché la sua alchimia si racchiude in un’unica, magica parola: amore.

     Un amore che corre sul filo del telefono, un filo ideale che lega tra loro due voci, due cuori, due esistenze lontane: quella di Leonardo, a Roma, e quella di Gerardina, la sua mamma, a Milano. E tra le loro realtà separate dalla vita e dai chilometri, il ricordo vivo di un passato ricco di storia e usanze, un bagaglio enorme di ricette, memorie e tradizioni che, se con l’anziana mamma rischiano di svanire, con il figlio Leonardo tornano a rivivere in questo volume per essere custodite.

     E in questo groviglio di sentimenti vivi, di passioni tra congiunti che si ritrovano grazie alla moderna tecnologia dei telefoni, una ragione di interesse la trova anche il luogo geografico dove i due protagonisti di questo intreccio di sogni e bisogni hanno lasciato i loro cuori; un paese in provincia di Foggia, Sant’Agata di Puglia, dove mamma e figlio sono nati e dove hanno vissuto molti dei loro anni più belli.

     Anni, quelli raccontati attraverso le ricette di questo libro, dove la qualità della vita si cercava e si trovava anche nella tipicità stessa del cibo; nella capacità di saper unire la genuinità di pochi semplici ingredienti, alla gioia di portare a tavola il piacere della condivisione nell’unione della famiglia: in una sola parola, amore.

     Ecco, è proprio questo il valore aggiunto di questa bella pubblicazione: Leonardo Viola non propone un semplice libro di ricette, ma l’amore per un tesoro di memoria e tradizioni legate ad un passato lontano, quello del secolo scorso, e di un luogo caratteristico, concentrato in un piccolo paesino della Puglia, anch’esso lontano dall’attualità e dalla modernità.

     Con la sua raccolta di ricette pugliesi, riferite in modo particolare alla provincia foggiana, quella dei Monti Dauni Meridionali, l’autore propone, infatti quasi un gustoso itinerario culinario che attraverso la riscoperta di ingredienti della tradizione, conduce il lettore passo passo alla riscoperta di antichi sapori della sua bella terra del Sud.

     Non solo: attraverso la rilettura di metodi e procedure gastronomiche che forse qualcuno avrà buon gioco a definire “antichi”, queste pagine fanno riscoprire anche il gusto di ritrovare un po’ di quel tempo che oggi troppo spesso ci sfugge.

     Un tempo da dedicare a noi stessi; un tempo da investire nella realizzazione di qualche buona ricetta contenuta in questo ottimo volume di Leonardo Viola; un tempo per condividere assieme ai nostri familiari o ai nostri amici il piacere di un buon piatto preparato con amore.

     Più che un semplice libro di ricette, quindi, questa pubblicazione è uno scrigno ricco di quella particolare capacità che una volta vedeva nelle semplici ma robuste mani delle donne del Sud, sapienza ed esperienza, passione e amore.

     Un’occasione, quella offerta dall’autore di questo volume, che ci aiuta a ritrovare la capacità di mettere insieme alimenti e sentimenti, insomma, genuinità e piacere di realizzare piatti semplici ma buoni.

Proprio come quelli di una volta. 

Rosario Brescia

Facebook Twitter Google+
Autorizzazione del Tribunale di Foggia n.20 del 20 settembre 2006
Direttore Responsabile Samantha Berardino



Quotidiano di Video Informazione on-line. Direttore Responsabile: Samantha Berardino
Reg.Trib. di Foggia n.20 del 20 settembre 2006. Tutti i diritti sono riservati.
Direzione e Redazione: Via G.Garibaldi, 44 - 71028 Sant'Agata di Puglia (FG) Tel. +39 0881 984319 - +39 368 7216910
La collaborazione a qualsiasi titolo deve intendersi gratuita.
Segnalazioni: Leonardo Capano redazione@santagatesinelmondo.it

Tutto il materiale presente in questo sito è strettamente riservato - è vietato l'utilizzo dei contenuti del sito senza l'autorizzazione dei gestori. Privacy Policy | Cookie Policy